My Ideal Blog : Globalartisticfusion.blogspot.com di Patrizio De Santis Patrizio De Santis è titol

La mia foto
Montalto delle Marche, AP, Italy
Questo blog è nato come se fosse un'isola felice dove sperimentare una scrittura personale e condividere le mie passioni con qualsiasi internauta interessato alla bellezza. La sua dinamo propulsiva è la passione e l'amore per l'Arte. Ho realizzato uno spazio libero e autogestito, impostando tale contenitore come se fosse un potenziale Magazine cartaceo di approfondimenti culturali e artistici. Global Artistic Fusion è una sintesi della mia ricerca popolare e culturale: un mondo che vi offro nel My Ideal Blog 2.0

sabato 27 marzo 2021

Il Disco è Cultura - rubrica musicale: Heureux Comme Avec Une Femme - un'opera di Jazz atipico e raffinato da riscoprire e amare nell'attualità del nostro presente.


Il Disco è Cultura -  Heureux Comme Avec Une Femme -  un'opera di Jazz atipico e raffinato da riscoprire e amare nell'attualità del nostro presente. Label ParmaFrontiere, anno 2013

 



La vera musica è una legge morale che dà un'anima all'universo, le ali al pensiero, uno slancio all'immaginazione, un fascino alla tristezza, un impulso alla gaiezza e la vita  e a tutte le cose, essa è l'essenza dell'ordine, ed eleva ciò che è buono, giusto è bello, di cui essa è la forma invisibile, ma tuttavia splendente, appassionata ed eterna. (" Dialoghi " 400 A.C.) 

Il Disco è Cultura!

Il Disco è Cultura è una rubrica musicale atipica: non nasce per recensire i supporti fonografici del mercato discografico contemporaneo, ma al contrario; racconta - attraverso le mie impressioni e suggestioni di ascoltatore - gli aspetti della musica più vicini alla cultura e all'universalità delle discipline umanistiche. Gli album che prenderò in esame possono essere molto datati, oppure nuovi, di qualsiasi genere musicale, luogo geografico e epoca storica. Ho preso a pretesto un passo dai Dialoghi di Platone, perché - a mio modesto parere - la sua idea morale della musica andrebbe riscoperta e messa in pratica nel terzo millennio. 


" Per le sere blu d'estate, andrò per sentieri,
punto dalle pannocchie, calpestando la dolce erba,
sognatore ne sentirò la frescura ai piedi,
lascerò il vento bagnarmi la testa nuda.

Non parlerò, né penserò a nulla:
ma l'amore infinito mi monterà sull'anima,
e andrò lontano, assai lontano, come un bohemien
con la Natura, - felice come insieme a una donna."

Sensation, Arthur Rimbaud


Nel caso di questa meravigliosa produzione discografica indipendente - Heureux Comme Avec une Femme - un'opera del  maestro Roberto Bonati e della  bravissima cantante abruzzese Diana Torto - il disco è cultura. Si parte innanzi tutto dalla poetica letteraria di un autore esistenziale del decadentismo francese, poiché gli ultimi versi di Sensation - componimento giovanile appartenuto ad un Arthur Rimbaud sedicenne - danno il titolo all'album. 
Vi invito ad ascoltare con particolare attenzione le iniziali Ark e Girotondo, dove l'improvvisazione tipica del Jazz incontra la musica da camera e la tradizione folclorica popolare del mondo - per poi soffermarvi nelle composizioni Rouge e Malvarosa; - che si offrono passionali alla malia di una seducente narrazione femminile. 
Heureux Comme Avec une Femme è dunque un lavoro ricco di suggestioni che sublimano l'essenza armoniosa e spirituale della femminilità, e tale stato di grazia trascende nella poesia e nella musica: come se la danzatrice nuda  ritratta nello scatto in bianco e nero della copertina dell'intrigante artwork prendesse vita nei suoni contenute nel cd

La ricerca per contrabbasso e voce - più diversi strumenti a percussione suonati dal duo - è essenziale come lo è ogni linguaggio creativo ed emotivo che si propaga e si esalta nel silenzio senza mai perdere l'equilibrio, anche dove fanno capolino la sperimentazioni più ardite.  Nel sito di Roberto Bonati la label ParmaFrontiere presenta il progetto come un incontro fra due corde vibranti che producono suoni lievi e profondi in un magico rituale - primitivo, selvaggio e incantato - di musica notturna: http://parmafrontiere.it/etichetta/heureux-comme-avec-une-femme

La direzione musicale spetta a Roberto Bonati - che si prodiga con il basso pizzicato e l'archetto. Ogni tema si evolve magistralmente in un crescendo descrittivo e seducente, sorretto da un legato musicale spaziale e progressivo - a tratti avviluppato in un silenzio di note metafisiche - dove Diana Torto si muove liberamente - grazie al dono di una vocalità misteriosa; decisamente originale e peculiare.  La Torto esplora la voce in ogni frangente stilistico e espressivo: - contemporanea, classica, antica, folclorico - popolare e   jazz.

L'incontro tra le magie e gli incantesimi vocali di Diana Torto - frutto di una grande capacità tecnica maturata  grazie ad un certosino e appassionato studio del canto - e il virtuosismo di Roberto Bonati genera un'intensa polifonia fra i due musicisti. Tale ricerca polifonico - strumentale sembra originarsi da un'interconnessione sacra degna di convivere con la citazione espunta da "I Dialoghi" di Platone. La musica contenuta in questo cd attualizza e rinvigorisce le leggi morali di cui vi ho accennato: dare anima all'universo, ali al pensiero, fascino alla tristezza,  impulso alla gaiezza e la vita, a tutte le cose.

La Torto è emersa nei progetti di un altro contrabbassista - compositore e direttore d'orchestra, Paolo Damiani, ma la troviamo addirittura in alcuni album orchestrali del compianto flicornista canadese Kenny Wheeler. Il maestro Roberto Bonati si è fatto un solido background con l'immenso Giorgio Gaslini (Globo Quartet, Proxima Centauri Orchestra, Chamber Trio) nelle formazioni cameristiche di Gianluigi Trovesi (Ensemble Garbarino e Quartettone) e nelle Orchestre Sinfoniche della Rai di Milano e Torino. Nel corso del tempo ha integrato la cantante nei suoi ensemble e nella Parma Jazz Orchestra. 

Roberto Bonati è un grande compositore di musica libera e creativa, e in questo stupendo lavoro la tradizione della musica occidentale si incontra con la tradizione del continente madre: l'Africa. La musica Jazz e quella popolare convivono in armonia. Ogni composizione è pervasa dalla spiritualità: in particolar maniera segnalo i brani Can vei la lauzeta - The Song e African Lauzeta -  i cui testi sono appartenuti al trovatore trecentesco Bernart de Vendadorn - e le notturne ed evocative trascendenze di Incanto e Misteri. Il testo di Woman of the Woodlands è scritto dal contrabbassista. Degne di menzione sono Cinque Petali di Primavera e Malvarosa, inni alla natura e alla femminilità che si lasciano ascoltare fino all'ultima nota.


+ Link YouTube Roberto Bonati e Diana Torto - Le esecuzioni dei brani Malvarosa e Girotondo dal concerto al ParmaJazz Frontiere del 2010

  





[ - Heureux Comme Avec une Femme è un album da possedere e amare. Si presenta in una pregevole ed elegante confezione cartonata, meritevole da sola delle nostre attenzioni. Il contenuto del cd è un trionfo d'abbacinante bellezza: il disco è cultura! - ]


+ Plus link YouTube Video
promo di 
Heureux Comme Avec une Femme
+ Il link per acquistare il supporto fonografico nel formato CD







Nessun commento:

Posta un commento

Rubrica 1968 e dintorni - Il cinema della contestazione (prima parte) : Liliana Cavani - I Cannibali 1970

1968 e dintorni - Il cinema della contestazione (prima parte) : Liliana Cavani - I Cannibali 1 970 Una rubrica  di  Patrizio De Santis   Ho ...